Google parent Alphabet cutting 12,000 jobs worldwide

La casa madre di Google Alphabet Inc. Ha affermato che taglierà circa 12.000 posti di lavoro, oltre il 6% della sua forza lavoro globale, diventando l’ultimo gigante tecnologico a ridimensionarsi dopo anni di crescita abbondante e assunzioni.

I tagli influenzeranno i posti di lavoro a livello globale e in tutta l’azienda, ha detto ai dipendenti in una e-mail venerdì l’amministratore delegato Sundar Pichai, scrivendo che si assume “la piena responsabilità delle decisioni che ci hanno portato qui”.

Con i licenziamenti, Google si unisce a una miriade di altri giganti della tecnologia che hanno drasticamente ridotto le operazioni in mezzo a un’economia globale vacillante e un’inflazione alle stelle. Meta Platforms Inc., Twitter Inc. e Amazon.com hanno tutti ridotto i loro ranghi. Grazie a un’attività di ricerca resiliente, Google è stata una delle resistenze tecnologiche più lunghe evitando importanti riduzioni della forza lavoro. Ma la società sta affrontando un rallentamento della pubblicità digitale e la sua divisione di cloud computing continua a seguire Amazon e Microsoft Corp.

“Questi sono momenti importanti per affinare la nostra attenzione, riprogettare la nostra base di costi e indirizzare il nostro talento e il nostro capitale verso le nostre massime priorità”, ha scritto Pichai nell’e-mail.

Ha affermato che la società ha “una sostanziale opportunità davanti a noi” con l’intelligenza artificiale, un’area di investimento chiave in cui Google sta affrontando un’impennata della recente concorrenza.

A ottobre, la società ha riportato utili e ricavi che hanno mancato le aspettative degli analisti. L’utile è diminuito del 27% a 13,9 miliardi di dollari rispetto all’anno precedente. All’epoca, Pichai disse che Google avrebbe ridotto le sue spese e il direttore finanziario Ruth Porat disse che il numero di nuovi posti di lavoro sarebbe diminuito di oltre la metà nel quarto trimestre rispetto al periodo precedente.

La riduzione dell’organico di Google segue la pressione degli investitori per adottare una strategia più aggressiva per frenare la spesa. A novembre, TCI Fund Management Ltd. ha esortato il gigante della ricerca su Internet in una lettera aperta a fissare pubblicamente un obiettivo per i margini di profitto, aumentare i riacquisti di azioni proprie e ridurre le perdite nel suo portafoglio di Other Bets, la divisione moonshot di Alphabet. “L’azienda ha troppi dipendenti e il costo per dipendente è troppo alto”, ha affermato l’amministratore delegato di TCI Chris Hohn, osservando che l’organico di Alphabet è aumentato del 20% all’anno dal 2017.

Secondo la società di consulenza sulle risorse umane Challenger, Gray & Christmas Inc., la maggior parte dei tagli di posti di lavoro nel 2022 è stata nel settore tecnologico: 97.171 per l’anno, con un aumento del 649% rispetto all’anno precedente.

Google ha compiuto una serie di misure di riduzione dei costi negli ultimi mesi, cancellando la prossima generazione del suo laptop Pixelbook e chiudendo definitivamente Stadia, il suo servizio di cloud gaming. All’inizio di gennaio, Verily, un’unità biotecnologica di Alphabet, ha dichiarato che stava tagliando il 15% del suo personale.

Pichai ha affermato che Alphabet pagherà ai dipendenti interessati 16 settimane di licenziamento e sei mesi di benefici sanitari negli Stati Uniti, mentre altre regioni riceveranno pacchetti basati su leggi e pratiche locali.

Leave a Comment