Private equity continuing to drive health care deals

L’aumento dei tassi di interesse ei timori di recessione non hanno rallentato l’interesse degli investitori per l’assistenza sanitaria

Il private equity continua ad aumentare il numero di transazioni nel settore sanitario, secondo un rapporto di PwC. Mentre i megadeal e il valore complessivo sono stati influenzati dagli aumenti dei tassi di interesse e dai timori di una flessione, il volume degli affari è aumentato grazie all’interesse delle società di private equity per l’assistenza sanitaria.

Il rapporto ha anche identificato la convergenza pagatore-fornitore e gli investimenti da parte di attori non tradizionali che contribuiscono a promuovere un’assistenza più basata sul valore in tutto il sistema sanitario.

Come risultato di questi fattori, oltre a grandi livelli di liquidità aziendale e di private equity, il 2023 ha buone prospettive per i volumi di affari nel settore sanitario.
Secondo il rapporto, i volumi degli accordi sui servizi sanitari sono aumentati ulteriormente rispetto ai livelli osservati nel 2021, ma finora si sono attenuati nel quarto trimestre di quest’anno. I volumi delle operazioni su base annua sono aumentati in ogni trimestre fino al terzo trimestre, sebbene si sia registrato un calo nel quarto trimestre fino al 15 novembre. Mentre i volumi delle operazioni hanno continuato ad aumentare, i valori delle operazioni sono diminuiti rispetto al picco raggiunto nel 2021, funzione delle operazioni di roll-up di minor valore e add-on di piattaforma che rappresentano una quota maggiore di attività nell’anno in corso.

La salute domestica e l’hospice continuano a essere un sottosettore che guida il valore delle transazioni nel 2022, secondo il rapporto. Questo è stato uno degli unici due sottosettori che hanno visto una crescita del valore dell’affare annunciato rispetto ai livelli del 2021, poiché l’interesse guidato dalla pandemia per i modelli di assistenza alternativi e accessibili ai pazienti ha continuato a essere un tema chiave. Nei 12 mesi terminati il ​​15 novembre sono stati stipulati 114 contratti per la salute domestica e hospice, che hanno contribuito a un aumento del 74% del valore dell’affare rispetto al 2021. Questa crescita del valore dell’affare è stata trainata da due mega affari: l’acquisizione di Signify Health da parte di CVS per 8,0 miliardi di dollari e UnitedHealth / Acquisizione da parte di Optum di LHC Group per 6,0 miliardi di dollari.
I megadeal hanno rappresentato quasi la metà del valore dell’affare negli ultimi 12 mesi, secondo il rapporto. I 12 mesi che terminano il 15 novembre hanno avuto sette mega affari, tra cui:

  • Fusione da 18 miliardi di dollari tra due fondi comuni di investimento immobiliare nel settore sanitario e acquisizione da 8,9 miliardi di dollari di Summit Health-City MD, un fornitore di servizi di assistenza primaria, specialistica e urgente, da parte di Village MD (una consociata di Walgreens). Queste due operazioni rappresentano collettivamente 26,9 miliardi di dollari del valore totale di 44,3 miliardi di dollari di altri servizi nei 12 mesi terminanti il ​​15 novembre.
  • Due mega affari per la salute domestica e l’ospizio, per un valore totale di transazione di 14 miliardi di dollari.
  • Altri mega affari includono l’acquisizione di Ortho Clinical Diagnostics da parte di Quidel Corp. ($ 8 miliardi), l’acquisizione di Mediclinic International da parte di un consorzio di investitori ($ 7,4 miliardi) e l’acquisizione da parte di Chubb delle attività vita, infortuni e prestazioni integrative di Cigna ($ 5,4 miliardi).

Sebbene il volume di fusioni e acquisizioni sia stato inferiore rispetto ai livelli storici del 2021, il settore dei servizi sanitari è stato molto attivo, secondo il rapporto.

PwC prevede una maggiore attività di dismissioni all’interno dei servizi sanitari per il 2023 sulla base di una serie di riposizionamenti economici, normativi e strategici complessivi. Data la varietà dei partecipanti all’assistenza sanitaria (ad esempio a scopo di lucro, non a scopo di lucro e private equity, ecc.), ciascuna delle parti ha diversi processi decisionali, ma la crescita è l’unico obiettivo che condividono. Mentre i team di gestione valutano la crescita, il potere di rivedere strategicamente e allineare il portafoglio di un’organizzazione è fondamentale per i rendimenti degli azionisti. Altri temi chiave che possono aiutare a creare valore attraverso le cessioni includono: il tempestivo processo decisionale, l’adozione attiva del processo di cessione e l’esplorazione di fattori inerziali come gli intrecci.

.

Leave a Comment