Work-life balance matters to employees — how to find out if it matters to a company

Poiché il lavoro remoto e ibrido è diventato sinonimo di flessibilità ed equilibrio tra lavoro e vita privata, molte aziende lo pubblicizzano come vantaggi nelle loro offerte di lavoro. Ma come si possono confermare questi impegni di flessibilità?

Quando si tratta di ricercare la capacità di un’azienda di percorrere la strada, Toni Frana, responsabile dei servizi di carriera presso il sito di ricerca di lavoro FlexJobs, ha consigli sulle qualità specifiche che i dipendenti dovrebbero cercare, le domande giuste da porre e su come i datori di lavoro possono distinguersi coinvolgere il talento.

“L’equilibrio tra lavoro e vita privata è uno dei principali vantaggi che i dipendenti desiderano”, afferma Frana. I nostri sondaggi mostrano che il 63% o le persone sceglierebbe un migliore equilibrio tra lavoro e vita privata rispetto alla retribuzione e ritengono che i lavori remoti e ibridi migliorerebbero tale equilibrio.

Leggi di più: Il “gestore dell’abilitazione ibrida” di HubSpot lavora per alleviare i punti deboli del lavoro remoto

I dipendenti e le persone in cerca di lavoro che desiderano incorporare un maggiore equilibrio nei loro programmi devono guardare oltre l’ampia pubblicità di flessibilità di un’azienda. Ciò significa ricercare e porre domande per scoprire esattamente quali sono le aspettative di un’azienda durante la giornata lavorativa e quanto tempo è effettivamente disponibile per i dipendenti da spendere come meglio credono.

Frana osserva che questo processo inizia con l’immersione nelle parole della descrizione del lavoro di un’azienda e dovrebbe seguire con la ricerca su Glassdoor o Google che può dare un punto di vista dell’insider sulla reputazione della società. Se un annuncio di lavoro menziona cose come gli straordinari obbligatori o è vago nei dettagli dell’ambito di un lavoro, queste sono cose da considerare prima di candidarsi o domande da seguire durante il processo di candidatura.

“Una domanda che mi piace è: ‘Come sarebbe una tipica settimana lavorativa'”, dice Frana. “Un’altra domanda da porsi è: ‘Quali sono alcuni vantaggi tipici associati a questo lavoro? Con questa azienda?’ Se un’azienda offre vantaggi che puoi fare da solo, ma non offre flessibilità lavorativa, potrebbe essere un segnale di avvertimento che non è così impegnata nell’equilibrio tra lavoro e vita privata come pensi. gestisce l’equilibrio tra lavoro e vita privata, basta chiedere in che modo i dipendenti sono incoraggiati ad avere un equilibrio tra lavoro e vita privata.”

Leggi di più: 6 categorie di benefit nell’agenda di ogni team HR per il 2023

Quando si tratta di cercare e trattenere il talentoIl mercato del lavoro competitivo di oggi, combinato con una maggiore attenzione dei dipendenti sui benefit, significa che i datori di lavoro devono essere sinceri, creativi e specifici sui tipi di vantaggi che offrono. Frana riconosce che l’incoraggiamento del management a fare delle pause durante la giornata è uno dei tanti piccoli modi in cui un’azienda può rappresentare il proprio impegno per il benessere sul posto di lavoro, e i datori di lavoro dovrebbero assicurarsi di menzionare le più ampie caratteristiche di equilibrio tra lavoro e vita privata che ritengono possano piacere la loro forza lavoro.

“Puoi parlare della generosa o illimitata politica di ferie retribuite e dei programmi di benessere, o del supporto per la salute mentale che viene offerto”, afferma. “Se ci sono stipendi per programmi di sviluppo professionale o di formazione o iniziative di volontariato retribuito, a molte persone piace davvero avere l’opportunità di restituire e ho visto sempre più organizzazioni offrire iniziative di pagamento anticipato”.

I datori di lavoro possono garantire che coloro che sono nuovi in ​​posizioni remote si abituino rapidamente e riconoscano i vantaggi flessibili offerti avviando il processo di coinvolgimento immediatamente dopo l’assunzione.

“Si tratta di avere un forte piano di onboarding”, afferma Frana. “Quando si inizia un lavoro, c’è sempre un periodo in cui si fa un giro del terreno e si vuole capire la cultura. In un ambiente remoto, non si vedono necessariamente persone che fanno la pausa pranzo, ma se un manager è aperto alla comunicazione e rafforza i componenti flessibili o di equilibrio della vita dell’azienda, quindi aiuterà un dipendente a mettersi al corrente e a sentirsi a proprio agio con l’ambiente in cui si trova.”

Leggi di più: https://www.benefitnews.com/tag/workplace-culture

La definizione di equilibrio tra lavoro e vita privata è diversa per tutti, quindi la capacità di un datore di lavoro di riconoscere le esigenze dei propri dipendenti è fondamentale per promuovere e mantenere la soddisfazione sul posto di lavoro. Oltre ad offrire a orario di lavoro flessibileè essenziale supportarlo con una comprensione del significato del termine per ciascun dipendente.

“I dipendenti trarranno vantaggio da quelle ore che sono integrate nella loro giornata facendo un allenamento dove normalmente sarebbero stati i pendolari o accompagnando i loro figli a scuola quando non erano in grado di farlo prima”, dice Frana. “Una componente chiave di questo accordo di lavoro è la comunicazione: effettuare controlli regolari per assicurarsi che l’organizzazione e il flusso di lavoro stiano andando bene e che ci sia davvero un buon equilibrio tra lavoro e vita privata”.

.

Leave a Comment