Hearing on Saranac Lake cannabis code is Monday | News, Sports, Jobs


SARANAC LAKE – Lunedì si terrà un’audizione pubblica sulla bozza del codice di sviluppo del villaggio per le imprese di cannabis.

Dopo che il Marihuana Regulation and Taxation Act dello stato ha legalizzato la cannabis ricreativa per uso adulto a New York nel marzo 2021, il villaggio ha deciso di consentire le imprese di cannabis entro i suoi limiti. Ciò include dispensari, sale di consumo, impianti di coltivazione, distribuzione e lavorazione delle piante.

Il direttore dello sviluppo della comunità del villaggio, Jamie Konkoski, ha affermato che la legge statale consente ai governi locali di governare, regolamentare e controllare le imprese di cannabis nello stesso modo in cui fanno per le imprese che producono o vendono alcolici.

Ha detto che ci sono due serie di leggi: lo stato autorizza le aziende a produrre e vendere cannabis attraverso il suo Office of Cannabis Management, lo stesso che fa per l’alcol; e il governo locale può regolare l’ora, il luogo e il modo in cui operano queste attività, anche come l’alcol.

Konkoski ha affermato che la legge e l’udienza pubblica non riguardano se le aziende di cannabis possono aprire o meno qui. È deciso. Riguarda i luoghi, i tempi e il modo in cui operano.

Uno degli obiettivi dichiarati della legge è quello di “Promuovere un’industria della cannabis sana, diversificata ed economicamente sostenibile che contribuisca all’economia locale e garantire che i fattori ambientali, di salute pubblica, di sicurezza e di disturbo legati all’industria della cannabis siano adeguatamente affrontati”.

La legge è una proposta di emendamento al codice di sviluppo unificato del villaggio.

“Gli emendamenti proposti al codice di sviluppo identificano quali distretti di zonizzazione consentiranno l’uso della cannabis, compresi i dispensari, il consumo in loco, la coltivazione e la lavorazione”, secondo un’e-mail che annunciava l’udienza dal villaggio.

Il progetto di legge può essere visualizzato su https://bit.ly/3vDRThL. Nella legge c’è un grafico di ogni distretto di zonizzazione e dei tipi di attività commerciali, che mostra dove hanno bisogno di permessi di uso speciale o revisione del piano del sito per operare.

Konkoski ha affermato che lo stato ha raccomandato al villaggio di modellare il codice della sua struttura per la cannabis in modo simile alle attività esistenti. Quindi dove le serre sono consentite nel villaggio, la coltivazione sarebbe; dove sono consentiti i negozi di liquori, sarebbero i dispensari; dove è consentito il consumo di liquori – come in un bar con licenza – il consumo di cannabis sarebbe; Dove è consentita l’industria leggera, l’elaborazione sarebbe.

Esistono alcune regole preesistenti sui luoghi e gli orari delle attività commerciali di cannabis. Ad esempio, non potevano operare sulla stessa strada ed entro 500 piedi dal cortile della scuola o 200 piedi da un luogo di culto.

Secondo il disegno di legge, i dispensari al dettaglio potrebbero operare tra le 8:00 e le 12:00 dal lunedì al sabato e tra le 10:00 e le 21:00 la domenica. Le sale di consumo potrebbero funzionare tra le 8:00 e le 3:00 dal lunedì al sabato e dalle 10:00 alle 3:00 la domenica.

Le aziende sono tenute a impedire l’uscita di fumo e odori dalle strutture, la segnaletica è regolata dall’MRTA e sono vietate cose come le finestre drive-thru o i negozi mobili.

Un’attività che cerca di aprire

Konkoski ha detto che attualmente c’è un potenziale business della cannabis che cerca a microimpresa licenza nel villaggio. UN microimpresa è una combinazione di diverse licenze commerciali, in cui ogni uso ha una superficie dedicata limitata nella struttura totale.

“Potresti coltivare, elaborare e poi avere un dispensario tutto sotto lo stesso tetto”, Konkoski ha detto. “Ma sei limitato dalle dimensioni.”

Konkoski ha affermato che lo stato sta cercando di evitare che una società prenda il monopolio sui mezzi di produzione e distribuzione della cannabis, per sostenere le piccole imprese e assicurarsi che la maggior parte delle persone possa beneficiare dell’industria. Quindi ha creato nove diversi tipi di licenze, il microbusiness è il più ampio.

Questa potenziale attività non ha presentato formalmente alcuna documentazione, ha affermato Konkoski, quindi non si sentiva a suo agio nel condividere il nome o il proprietario. Ha detto che hanno appena avuto conversazioni a questo punto. Ha anche affermato che le licenze vengono rilasciate solo se un luogo è protetto. Non era sicura che questa potenziale attività si fosse già assicurata un edificio.

Questa attività dovrebbe quindi ottenere la licenza dallo stato. Il primo giro di 36 licenze statali è stato approvato verso la fine del 2022. Queste erano solo per le persone colpite da condanne legate alla cannabis. Si prevede che altri cicli di licenze continueranno in futuro.

Come è stata redatta la legge

Konkoski ha detto che il villaggio ha assunto consulenti per redigere la legge. Ha detto che gran parte del linguaggio in questo disegno di legge proveniva dall’MRTA. Uno stesso comitato, due membri del consiglio di sviluppo e il direttore del villaggio Erik Stender hanno lavorato con i consulenti per creare un disegno di legge che è stato rivisto dal consiglio di sviluppo del villaggio. Sono state apportate modifiche e il consiglio ha dato la sua approvazione. La bozza è andata all’avvocato del villaggio dove sono state apportate ulteriori modifiche. Ora, la legge è stata sottoposta all’esame del consiglio del villaggio.

L’udienza pubblica di lunedì è l’occasione per la comunità di rivedere e commentare la legge.

L’impiegata del villaggio Amanda Hopf ha detto che dopo la discussione del codice in questa riunione, il consiglio prenderà in considerazione ciò che il pubblico dice e potenzialmente modificherà la legge.

Konkoski ha affermato che se il consiglio desidera apportare modifiche dopo un commento pubblico, dovrà tenere un’altra udienza pubblica sulla legge finale se le modifiche sono sostanziali.

Quindi, la legge sarebbe votata dal consiglio.

L’e-mail del villaggio afferma che i commenti relativi ai requisiti di licenza dovrebbero essere indirizzati allo stato e alle sue leggi pubblicate sul sito web dell’Office of Cannabis Management.

L’incontro si terrà alle 17:30 nella sala del consiglio del villaggio al secondo piano in 39 Main St.



Le ultime notizie di oggi e molto altro nella tua casella di posta






.

Leave a Comment