Biden’s Latest Rules Agenda Focuses on Climate Change, Workers

Presidente Joe Biden mercoledì ha pubblicato il suo prossimo elenco di attività normative, descrivendo in dettaglio le sue ambizioni di influenzare industrie, istituzioni e comunità attraverso il potere normativo del governo.

Sono all’ordine del giorno regolamenti che rafforzano il monitoraggio dei cambiamenti climatici e chiariscono le norme sul lavoro relative agli appaltatori indipendenti, così come l’impegno per nuove linee guida sulla valuta digitale e nuove protezioni per le persone disabili.

L’elenco, in genere pubblicato due volte l’anno, offre una finestra su come l’amministrazione prevede di utilizzare 29 dipartimenti a livello di gabinetto, agenzie esecutive e commissioni federali per far avanzare le sue priorità. Le sue 2.651 regole hanno un impatto su diverse aree che vanno dai prestiti agricoli, all’alimentazione dei bambini e alle ispezioni dei frutti di mare, agli standard energetici, alle disposizioni sugli informatori e ai regolamenti internazionali sulle armi.

L’Office of Management and Budget, che ha pubblicato l’ordine del giorno, ha affermato di sottolineare gli sforzi dell’amministrazione per aumentare la sua attenzione sulla salute e la sicurezza dei lavoratori, promuovere aria e acqua pulite e mitigare il pericolo del cambiamento climatico.

“L’amministrazione continuerà inoltre ad attuare un approccio globale per rendere le nostre comunità più sicure e costruire un’economia più equa che riduca le barriere alle opportunità, elimini la discriminazione e garantisca giustizia ambientale alle comunità di tutta la nazione”, ha affermato in una dichiarazione.

L’ultimo programma normativo è stato pubblicato a giugno. Sebbene rilasciato a gennaio, l’inizio del terzo anno in carica di Biden, questo era intitolato “Autunno 2022”.

Le agenzie dovranno portare a termine alcune attività prima che le politiche entrino in vigore, tra cui la redazione di regole e la raccolta di feedback. I regolamenti dell’ufficio della Casa Bianca firmeranno ogni regola prima che venga pubblicata. Il Senato a dicembre ha confermato Richard Revesz, un avvocato specializzato in regolamentazione e cambiamenti climatici, alla guida di quella squadra.

Cambiamento climatico

La Securities and Exchange Commission sta ora cercando di emanare regolamenti sulla divulgazione del clima entro aprile, dopo aver inizialmente previsto l’ottobre 2022. Le regole richiederebbero alle aziende di segnalare le proprie emissioni di gas serra e di fornire altre informazioni su come il cambiamento climatico influisce sulle loro attività.

I piani per le grandi aziende di divulgare le emissioni dalle loro catene di approvvigionamento sono stati particolarmente contenuti, con ambientalisti e sostenitori degli investitori per lo più a sostegno e repubblicani e alcune aziende che hanno sollevato preoccupazioni.

L’agenzia si sta inoltre preparando a proporre regole che richiederebbero alle aziende di comunicare maggiori informazioni sulla loro forza lavoro entro aprile.

Classificazioni dei lavoratori

Il dipartimento del lavoro ha indicato che pubblicherà una norma finale per chiarire quando un lavoratore dovrebbe essere classificato come appaltatore indipendente o come dipendente protetto dalla legge federale sul salario.

È inoltre previsto che proponga aggiornamenti alle sue regole sugli straordinari – Democratici e gruppi sindacali hanno insistito per espandere le protezioni del tempo e mezzo dei lavoratori – e per far prevalere le normative salariali che regolano il modo in cui gli appaltatori vengono pagati su progetti di costruzione finanziati dal governo.

Da notare anche che la Commissione indipendente per le pari opportunità di lavoro degli Stati Uniti non è riuscita a pubblicare un programma normativo per la quarta volta negli ultimi due anni. L’agenzia per i diritti civili in precedenza non aveva mancato il requisito dal 1994.

Aria più pulita, acqua

Tra le misure prioritarie vi sono le normative sull’aria, comprese le norme finali sul metano, una riconsiderazione degli standard nazionali di qualità dell’aria ambiente per l’ozono e gli standard di emissione di inquinanti atmosferici pericolosi per gli impianti di sterilizzazione che utilizzano ossido di etilene. All’ordine del giorno sono anche aggiunte normative alla riduzione graduale degli idrofluorocarburi e alle norme sulle emissioni dei veicoli.

È probabile che quest’anno vengano annunciate anche normative sui gas a effetto serra per le centrali elettriche a carbone esistenti.

L’EPA prevede di pubblicare a febbraio un avviso anticipato della proposta di regolamentazione – il primo passo normativo – alla ricerca di input sullo sviluppo di normative future che affrontino determinate sostanze chimiche PFAS ai sensi del Comprehensive Environmental Response, Compensation, and Liability Act, secondo l’ordine del giorno. Tale azione arriva dopo che l’agenzia nel 2022 ha pubblicato la sua proposta di designare come sostanze pericolose due forme di PFAS, PFOA e PFOS, ai sensi della cosiddetta legge Superfund.

Il Dipartimento dell’Energia prevede di pubblicare tre azioni aggiuntive relative agli standard di risparmio energetico e sette azioni relative alle procedure di collaudo. Ha evidenziato una proposta di norma che disciplina i forni a gas e i forni a gas per case mobili che faranno risparmiare fino a 21,6 miliardi di dollari in 30 anni.

Protezioni per Disabili

Il dipartimento della salute e dei servizi umani sta intensificando gli sforzi per fermare la discriminazione nei confronti delle persone disabili attraverso una proposta di norma che dovrebbe cadere a marzo. La discriminazione illegale nei programmi finanziati dall’HHS verrebbe affrontata nella proposta, che attingerebbe dalle denunce e dagli esempi dell’Ufficio per i diritti civili osservati nelle attività di applicazione dell’agenzia.

Anche sul ponte per HHS è una proposta di norma che creerebbe disincentivi rivolti agli operatori sanitari che interferiscono con lo scambio o la condivisione di cartelle cliniche elettroniche.Quella proposta di norma, che implementerebbe le disposizioni del 21st Century Cures Act, è prevista per Settembre.

Criptovaluta

Il Tesoro ha affermato che fornirà ulteriori indicazioni sulla criptovaluta ai sensi della sezione 60501 dell’Internal Revenue Code. L’Infrastructure Investment and Jobs Act dello scorso anno ha modificato gli obblighi di rendicontazione per le aziende che ricevono denaro che include risorse digitali superiori a $ 10.000. Lo statuto modificato entra in vigore per le dichiarazioni che devono essere presentate dopo il 12 dicembre. 31, 2023.

—Rebecca Rainey, Bruce Rolfsen, Austin Ramsey, J. Edward Moreno, Andrew Ramonas, David Jolly, Daniel Moore, Pat Rizzuto, Dean Scott, Jenny Hijazi e Ian Lopez hanno contribuito a questa storia.

Leave a Comment