Huge $1.7 trillion spending package passes in U.S. Senate, backed by both parties • Missouri Independent

WASHINGTON – Giovedì il Senato degli Stati Uniti ha approvato un massiccio pacchetto di finanziamenti da 1,7 trilioni di dollari che prevede aiuti di emergenza per il recupero da disastri naturali e lo sforzo bellico ucraino, superando le controversie passate sulla politica di immigrazione e rispettando a malapena una scadenza di venerdì quando i fondi attuali si esauriscono.

Il disegno di legge, sostenuto sia dai Democratici che dai Repubblicani, ora va alla Camera degli Stati Uniti, che potrebbe deliberare già giovedì. La stragrande maggioranza dei repubblicani dovrebbe votare contro l’invio della misura al presidente Joe Biden dopo aver tentato senza successo di sospendere i negoziati fino al prossimo anno, quando controlleranno quella camera. Biden ha detto che firmerà il disegno di legge omnibus.

Il pacchetto, approvato con un voto del Senato 68-29 poche ore dopo un discorso al Congresso del presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy, include 45 miliardi di dollari in nuovi aiuti militari e umanitari per assistere gli ucraini nella loro lotta contro l’invasione della Russia. Ciò porta l’investimento statunitense nella guerra a più di 111 miliardi di dollari. Per l’approvazione erano necessari sessanta voti.

Apporterebbe anche modifiche notevoli, negoziate dai legislatori, nel programma di assicurazione sanitaria statale Medicaid per gli americani a basso reddito e le persone con disabilità. Il pacchetto consentirebbe agli stati di iniziare a rimuovere alcuni milioni di residenti da Medicaid già ad aprile e eliminerebbe gradualmente l’aumento dei finanziamenti federali che gli stati hanno ottenuto durante la pandemia di COVID-19 per mantenere le persone nel programma di assistenza sanitaria.

Il provvedimento è stato l’ultimo voto al Senato dell’attuale Congresso; i legislatori si riuniranno nuovamente a gennaio.

Lavoratrici gestanti, Titolo 42

Prima di approvare il disegno di legge, i senatori hanno votato per respingere sette emendamenti e adottarne otto durante una serie di votazioni di quattro ore. Le modifiche al pacchetto includevano disposizioni riguardanti gli standard per le lavoratrici gestanti; uso statale dei finanziamenti COVID-19; e protezioni per le madri che allattano. I senatori hanno respinto gli emendamenti relativi al titolo 42, una controversa politica di sanità pubblica utilizzata per respingere i migranti alla frontiera.

Tra i voti:

  • I senatori hanno votato 73-24 per adottare un emendamento del senatore della Louisiana. Bill Cassidy che ha aggiunto al pacchetto il Pregnant Workers Fairness Act. Il senatore democratico della Pennsylvania Bob Casey Jr., uno dei principali sponsor del disegno di legge, ha affermato che l’emendamento stabilirà uno standard per “accomodamenti ragionevoli” per garantire “che se una donna è incinta nel mondo del lavoro, può svolgere il proprio lavoro e avere una gravidanza sana e sicura. ” ” Cassidy ha sostenuto che la misura farebbe “quello che vogliamo per noi stessi, le nostre mogli, le nostre sorelle e le nostre figlie”. Anche il leader della maggioranza al Senato Chuck Schumer ha sostenuto la sua inclusione, affermando che “Il Pregnant Workers Fairness Act è uno dei miglioramenti più significativi per le protezioni sul posto di lavoro da anni. Decine di milioni saranno coperti da questa legislazione, in particolare milioni che svolgono lavori a basso reddito, lunghe ore e ricevono scarso sostegno. La misura è estremamente vicina a una versione del disegno di legge approvata dal Comitato per la salute, l’istruzione, il lavoro e le pensioni, sebbene i legislatori abbiano rafforzato le “tutele per i datori di lavoro religiosi”, secondo l’ufficio di Cassidy.
  • Il Senato ha adottato con votazione un emendamento del Texas GOP Sen. John Cornyn e il senatore democratico della California. Alex Padilla darebbe ai governi locali, statali e tribali maggiore flessibilità nel modo in cui utilizzano i finanziamenti COVID-19 non spesi dal governo federale.
  • Sen. Lindsey Graham, un repubblicano della Carolina del Sud, e il Sen. Sheldon Whitehouse, un democratico del Rhode Island, ha fatto adottare il loro emendamento con il voto. Consentirebbe al Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti, attraverso il Segretario di Stato, di trasferire all’Ucraina i proventi sequestrati agli oligarchi russi soggetti a sanzioni o ad altre entità russe soggette a sanzioni.
  • Il Senato, 92-5, ha adottato un emendamento dell’Oregon Democratic Sen. Jeff Merkley e il senatore repubblicano dell’Alaska. Lisa Murkowski che ha aggiunto al pacchetto la Legge sulla protezione materna urgente per le madri che allattano. Merkley ha affermato che l’emendamento amplia un disegno di legge approvato dal Congresso nel 2010 per consentire alle madri che allattano il tempo e lo spazio per pompare il latte materno mentre sono al lavoro. Murkowski ha affermato che il provvedimento è “buono per i bambini, va bene per le neomamme, va bene per i datori di lavoro riportare queste donne nel mondo del lavoro”. La presidente di HELP Patty Murray, D-Wash., ha affermato in una dichiarazione che la misura “aiuterebbe a colmare le lacune che lasciano quasi nove milioni di mamme lavoratrici scoperte dalle protezioni federali per garantire loro un tempo di pausa ragionevole e un luogo privato dove pompare”.
  • Il Senato ha respinto un emendamento del senatore indipendente dell’Arizona. Kyrsten Sinema e il senatore democratico del Montana. Jon Tester che avrebbe affrontato il titolo 42. La politica dell’era della pandemia, originariamente messa in atto durante l’amministrazione Trump, consente alla pattuglia di frontiera di respingere i migranti sotto le autorità sanitarie pubbliche dei Centers for Disease Control and Prevention. Il titolo 42 doveva scadere mercoledì, ma la Corte Suprema degli Stati Uniti è intervenuta in un caso giudiziario in corso, mantenendo temporaneamente in vigore il programma fino a quando i giudici non potranno intraprendere ulteriori azioni. “Questo emendamento mantiene il titolo 42 fino a quando non sarà in atto un piano permanente, aumenta i finanziamenti alle frontiere disperatamente necessari per la sicurezza, investe nei nostri agenti e ufficiali e interrompe il flusso di droghe pericolose”, ha affermato Sinema. Tester ha affermato che la disposizione avrebbe approvato finanziamenti aggiuntivi “per giudici e funzionari legali per garantire un trattamento ordinato”, oltre a fornire risorse per le forze dell’ordine al confine meridionale e ignorare la decisione dell’amministrazione Biden di far decadere il titolo 42. Il voto 10-87 sul L’emendamento Sinema-Tester, che avrebbe fornito 8,7 miliardi di dollari, non è riuscito a raggiungere la soglia dei 60 voti fissata per l’adozione.
  • Il Senato ha respinto un emendamento separato del titolo 42 dello Utah GOP Sen. Mike Lee che avrebbe esteso il titolo 42 impedendo al governo federale di spendere soldi per porre fine alla designazione. Il voto è stato 47-50. Il senatore democratico dell’Illinois Dick Durbin si è espresso contro l’emendamento di Lee, dicendo che “non si tratta più di salute pubblica. È la nostra scusa per non affrontare la vera sfida e proporre una politica di frontiera su base bipartisan”.

Camera e Senato GOP si sono divisi

La decisione dei leader repubblicani della Camera di sospendere i negoziati bipartisan sul pacchetto di finanziamenti e di schierarsi contro il disegno di legge ha segnato un netto contrasto con i leader del GOP al Senato, che hanno contribuito a plasmare la legislazione e hanno votato a favore della misura.

Il leader della minoranza al Senato Mitch McConnell, un repubblicano del Kentucky, ha dichiarato mercoledì mattina che il disegno di legge è “imperfetto ma forte” e ha lodato un forte aumento della spesa per la difesa.

“I senatori hanno due opzioni questa settimana: o daremo alle nostre forze armate le risorse e la certezza di cui hanno bisogno, o glielo negheremo”, ha detto McConnell.

Ha osservato che la mancata approvazione dell’omnibus porterebbe il Congresso a dover invece approvare ulteriori fatture di spesa provvisorie che darebbero “tagli ai finanziamenti militari in dollari reali a causa dell’inflazione e non darebbero ai leader del Dipartimento della Difesa alcuna certezza di pianificare e investire”.

McConnell ha anche sostenuto l’investimento in Ucraina, dicendo che è “moralmente giusto”.

Ma non è solo questo. È anche un investimento diretto negli interessi americani freddi e severi”, ha aggiunto McConnell.

Schumer ha salutato gli aumenti della spesa interna nella legislazione durante un discorso di mercoledì mattina, osservando che aumenterebbe del 30% i fondi federali per l’assistenza all’infanzia e renderebbe permanente un programma che consente ai bambini di accedere ai pasti scolastici durante i mesi estivi.

Il pacchetto consentirebbe inoltre agli Stati di continuare a fornire un anno di copertura sanitaria postpartum per i pazienti all’interno di Medicaid o del programma di assicurazione sanitaria per bambini, un cambiamento che secondo Schumer è “un grande passo avanti”.

“La discriminazione nelle cure materne e alla nascita è una vera macchia per il nostro Paese, e il fatto che le persone di colore abbiano tassi di mortalità più elevati è una vergogna”, ha detto Schumer. “Questo è un buon modo per cercare di correggere quella macchia sull’orgoglio del nostro paese”.

L’ampio pacchetto di spesa da 1,7 trilioni di dollari finanzierebbe i dipartimenti e le agenzie che compongono il governo federale, tra cui la Federal Emergency Management Agency, i terreni pubblici e il Pentagono, fino alla fine dell’anno fiscale il 10 settembre. 30.

Martedì mattina presto, i negoziatori hanno pubblicato il disegno di legge omnibus sul finanziamento del governo di 4.155 pagine, dopo mesi di botta e risposta tra Democratici e Repubblicani su quanto denaro aggiuntivo fornire durante l’anno fiscale iniziato il 10 ottobre. 1.

Il disegno di legge include 40 miliardi di dollari per aiutare le comunità a riprendersi dai disastri naturali, inclusi 5 miliardi di dollari per il fondo di soccorso in caso di calamità dell’Agenzia federale per la gestione delle emergenze, 3,7 miliardi di dollari per le perdite di raccolti e bestiame e 75 milioni di dollari per le attività di soppressione degli incendi boschivi del Dipartimento dell’Interno.

Il pacchetto porta con sé diversi progetti di legge che i legislatori stanno negoziando da mesi, inclusa la legislazione che aggiornerebbe l’Electoral Count Act del 1887 per chiarire il ruolo del vicepresidente come cerimoniale e aumentare la soglia per opporsi agli elettori di uno stato da parte di un membro per ciascuno camera a un quinto di ciascuna camera.

La misura vieterebbe ai dipendenti federali di avere l’app di social media TikTok sui telefoni di lavoro.

I legislatori hanno concluso un disegno di legge che consentirebbe per la prima volta alla Food and Drug Administration di avere una supervisione sui cosmetici.

Piani Medicaid, reinsediamento in Afghanistan

I cambiamenti in Medicaid arrivano dopo che 25 governatori del GOP hanno scritto a Biden all’inizio di questa settimana, chiedendo la fine dell’emergenza sanitaria pubblica COVID-19 ad aprile e sostenendo che la designazione “ha un effetto negativo sugli stati” aumentando il numero di residenti su Medicaid.

“Questo sta costando agli stati centinaia di milioni di dollari”, hanno scritto i governatori nella lettera.

“Dall’inizio della pandemia”, hanno scritto, “gli stati hanno aggiunto 20 milioni di persone ai ruoli Medicaid (con un aumento del 30%) e quei numeri continuano a salire mentre il PHE continua ad essere esteso ogni 90 giorni”.

I democratici hanno sottolineato altri cambiamenti nell’omnibus che andranno a beneficio dei bambini.

“Sono entusiasta del fatto che Medicaid e CHIP offriranno ora 12 mesi di copertura continua per i bambini per garantire che i 40 milioni di bambini su Medicaid e CHIP abbiano accesso ininterrotto all’assistenza sanitaria durante tutto l’anno”, ha dichiarato Frank Pallone, presidente di House Energy and Commerce, un democratico del New Jersey, in una dichiarazione.

Grazie a questa disposizione e ai due anni aggiuntivi di finanziamento garantiti da questo accordo per CHIP, i nostri bambini non saranno più soggetti a fluttuazioni nella copertura che mettono in pericolo la loro salute e il loro benessere.

“L’omnibus prevede anche la possibilità per gli stati di offrire 12 mesi di copertura postpartum permanente, che spero tutti gli stati adotteranno per garantire alle nuove mamme l’accesso all’assistenza sanitaria nel primo anno critico dopo il parto”.

Su altre questioni che riguardano le famiglie, il pacchetto omnibus di finanziamento del governo non include l’espansione del credito d’imposta sui figli che il Congresso ha approvato durante la pandemia, ma da allora è scaduto a causa del disaccordo su come dovrebbe essere strutturato.

La misura inoltre non include l’Afghan Adjustment Act, un disegno di legge bipartisan che avrebbe contribuito a fornire un percorso verso la residenza legale permanente per alcuni sfollati afgani.

Schumer ha detto martedì che i leader del GOP hanno impedito che il disegno di legge entrasse nel pacchetto di spesa generale.

“Era una priorità molto alta. Aveva un buon sostegno repubblicano, ma sfortunatamente la leadership repubblicana l’ha bloccato”, ha detto Schumer. “Queste sono le persone che hanno rischiato la vita per i nostri soldati e per il nostro Paese”.

McConnell ha affermato che il disegno di legge è stato tralasciato, in parte, a causa del poco tempo necessario per negoziare la misura di finanziamento del governo negli ultimi giorni del 117° Congresso.

“È una questione importante, ma c’erano molte cose che si potevano sostenere fossero importanti che non sono state incluse nel disegno di legge”, ha detto McConnell. Questo dovrebbe essere affrontato. Penso che sia importante.

Diversi ex ambasciatori in Afghanistan hanno scritto una lettera al Congresso, così come tre ex presidenti del Joint Chiefs of Staff e molti altri ufficiali militari in pensione, esortando i legislatori ad approvare il disegno di legge.

Senza l’Afghan Adjustment Act, hanno scritto gli ex ambasciatori, “decine di migliaia di afghani arrivati ​​di recente dovranno trovare un percorso di immigrazione esistente per rimanere legali una volta sperimentata la libertà condizionale”.

“Ciò significherà decine di migliaia di nuove richieste di asilo, quando l’attuale arretrato di asilo affermativo è di oltre 400.000 casi con un più ampio arretrato di immigrazione di 1,4 milioni di casi”.

Leave a Comment