Expert: Tech industry layoffs are copycat behavior

Perché così tante aziende tecnologiche stanno licenziando un gran numero della loro forza lavoro? Comportamento imitatore, afferma il professor Jeffrey Pfeffer.

Negli ultimi mesi, le aziende tecnologiche hanno licenziato migliaia di lavoratori. Si stima che solo nel 2022 oltre 120.000 persone siano state licenziate dal proprio lavoro presso alcuni dei più grandi attori della tecnologia – Meta, Amazon, Netflix e presto Google – e anche piccole aziende e start up. Continuano ad arrivare annunci di tagli.

Qui, Pfeffer, professore alla Stanford Graduate School of Business, parla di come le riduzioni della forza lavoro che stanno avvenendo in tutto il settore tecnologico siano il risultato principalmente di un “contagio sociale”: il comportamento si diffonde attraverso una rete mentre le aziende copiano quasi inconsapevolmente ciò che fanno gli altri . . Quando alcune aziende licenziano il personale, probabilmente altre seguiranno l’esempio. Più problematico, è un comportamento che uccide le persone: ad esempio, la ricerca ha dimostrato che i licenziamenti possono aumentare le probabilità di suicidio di due volte o più.

Dovremmo dare una maggiore priorità alla vita umana.

Inoltre, i licenziamenti non funzionano per migliorare le prestazioni aziendali, aggiunge Pfeffer. Studi accademici hanno dimostrato che di volta in volta le riduzioni sul posto di lavoro non fanno molto per ridurre i costi. I pacchetti di licenziamento costano denaro, i licenziamenti aumentano i tassi di assicurazione contro la disoccupazione e i tagli riducono il morale e la produttività sul posto di lavoro poiché i dipendenti rimasti si chiedono: “Potrei essere licenziato anch’io?”

Per oltre quattro decenni, Pfeffer, professore di comportamento organizzativo, ha studiato le pratiche di assunzione e licenziamento nelle aziende di tutto il mondo. Ha incontrato i leader aziendali di alcune delle migliori aziende del paese e i loro dipendenti per scoprire cosa rende (e non rende) una gestione efficace e basata sull’evidenza. Il suo libro Morire per uno stipendio: in che modo la gestione moderna danneggia la salute dei dipendenti e le prestazioni aziendali e cosa possiamo fare al riguardo (Harper Business, 2018) esamina come le pratiche di gestione, inclusi i licenziamenti, stiano danneggiando e, in alcuni casi, uccidendo i lavoratori.

Fonte: Università di Stanford

Leave a Comment