Holiday Season Profits Crucial for Small Businesses as Inflation Concern Remains High

Washington DC – Il MetLife trimestrale e la Camera di commercio degli Stati Uniti Indice delle piccole imprese, pubblicato oggi, rivela che le festività natalizie sono fondamentali per le finanze delle piccole imprese. Otto su dieci (79%) affermano che le festività natalizie sono importanti per il loro profitto complessivo, rispetto al 70% che ha affermato lo stesso l’anno scorso.

Allo stesso tempo, l’inflazione rimane una delle principali preoccupazioni. Questo segna il quarto trimestre consecutivo in cui l’inflazione è in cima alla lista delle sfide. Più della metà (53%) delle piccole imprese ora afferma che l’inflazione è la sfida più grande per i proprietari di piccole imprese, un aumento di 30 punti percentuali rispetto a questo periodo dell’anno scorso. Circa quattro su cinque (83%) affermano che l’aumento dei prezzi ha avuto un impatto significativo sulla loro attività quest’anno.

“In questo trimestre, i proprietari di piccole imprese non hanno visto alcun miglioramento nel panorama economico. Sebbene la loro attività possa andare bene, la loro fiducia rimane scossa “, ha affermato Tom Sullivan, vicepresidente della politica per le piccole imprese presso la Camera di commercio degli Stati Uniti. Stiamo chiamando questo fenomeno pessimismo di seconda mano– una divisione tra il modo in cui le imprese ei consumatori dicono di sentirsi riguardo all’economia (cattivo) e come si comportano (continuano a spendere e assumere).

Sette piccole imprese su dieci (69%) affermano di aumentare i prezzi in risposta all’inflazione durante le festività natalizie. Nel frattempo, il 61% riferisce di aspettarsi meno entrate del solito durante le festività natalizie a causa dell’inflazione. Sebbene la preoccupazione per i problemi della catena di approvvigionamento si sia raffreddata, il 61% delle piccole imprese afferma di aspettarsi che le interruzioni della catena di approvvigionamento renderanno difficile la gestione delle festività.

Il punteggio complessivo dell’Indice di questo trimestre di 62,1 corrisponde esattamente al punteggio dell’ultimo trimestre, che ha segnato il più grande calo trimestrale da quando l’Indice è crollato all’inizio della pandemia. Il sondaggio mostra una notevole coerenza con l’ultimo trimestre in quasi tutte le domande che compongono l’Indice.

Questa coerenza riflette i continui sentimenti di incertezza sul contesto economico più ampio che devono affrontare i proprietari di piccole imprese. Solo il 27% dei proprietari di piccole imprese ritiene che l’economia statunitense sia in buona salute e il 30% ritiene che la propria economia locale sia in buona salute, in linea con l’ultimo trimestre (28% e 31%, rispettivamente).

Tuttavia, i proprietari di piccole imprese sono generalmente ottimisti quando si tratta della salute della propria attività. Quasi due terzi (64%) riferiscono che la loro attività è in buona salute. Poco più di due su tre (67%) affermano di sentirsi a proprio agio con il proprio flusso di cassa. Solo uno su cinque (19%) indica di aver aumentato il personale nell’ultimo anno, che è rimasto stabile negli ultimi trimestri.

Trovare candidati di lavoro di qualità è stata una sfida per il piccolo imprenditore Albert Vega presso la sua società di consulenza scientifica e ingegneristica e sviluppo tecnologico ad Alexandria, in Virginia.

“Direi che il panorama sembra buono, ma dobbiamo trovare le assunzioni giuste che credano nella nostra missione”, afferma Vega, CTO e co-fondatore di Building Momentum. “Non è trovare dipendenti, ma trovare e mantenere buoni risolutori di problemi che è complicato e non avere abbastanza personale è ciò che ci trattiene un po'”.

Circa 3 piccole imprese su 10 (29%) hanno citato la preoccupazione per il personale come una delle principali sfide. Di queste sfide, i proprietari di piccole imprese sono preoccupati per la fidelizzazione dei dipendenti (11%), la mancanza di candidati per le aperture di lavoro (8%), la bassa qualità dei candidati al lavoro (8%) e il benessere/morale dei dipendenti (7%).

“È promettente vedere i proprietari di piccole imprese ottimisti sulla salute delle proprie attività e a proprio agio con il loro flusso di cassa diretto al 2023”, afferma Cynthia Smith, vicepresidente senior, Regional Business di MetLife. “È anche chiaro, tuttavia, che stanno ancora affrontando gli impatti di un ambiente difficile, tra cui l’inflazione e l’interruzione della catena di approvvigionamento, nonché la necessità di un sostegno continuo da parte delle loro comunità di fronte a una prolungata incertezza”.

Il sondaggio di questo trimestre ha anche chiesto ai proprietari di piccole imprese il loro coinvolgimento nella comunità. Quasi tutte le piccole imprese (93%) affermano di aver intrapreso azioni per interagire con la propria comunità nell’ultimo anno. Ecco alcuni risultati aggiuntivi:

  • Oltre la metà delle piccole imprese riferisce di aver effettuato donazioni alla comunità. Due terzi delle piccole imprese (66%) affermano di aver donato a enti di beneficenza locali nell’ultimo anno. Oltre la metà afferma (56%) afferma di aver offerto sconti a determinati gruppi all’interno della comunità.
  • Altri modi migliori per le piccole imprese di restituire includono incoraggiare i dipendenti a fare acquisti presso altre piccole imprese della comunità (70%) e sponsorizzare o donare beni/servizi a eventi locali (64%).
  • La maggior parte delle piccole imprese (91%) credono che le imprese debbano restituire qualcosa alle loro comunità locali.
  • Otto su 10 (80%) credono nella propria attività ha una missione chiaramente definita che include la restituzione alla propria comunità locale.

Informazioni sull’indice delle piccole imprese

MetLife e la Camera di Commercio degli Stati Uniti Indice delle piccole imprese fa parte di una collaborazione pluriennale di MetLife e della Camera degli Stati Uniti per elevare la voce dei proprietari di piccole imprese americane e sottolineare l’importante ruolo che svolgono nell’economia della nazione. L’indice trimestrale, un sondaggio online di 750 proprietari di piccole imprese e decisori, è progettato per misurare la temperatura del settore, vedere dove i proprietari di piccole imprese sono fiduciosi e dove stanno affrontando sfide.

Il sondaggio del quarto trimestre 2022 è stato condotto dall’11 al 27 ottobre 2022. Il sondaggio ha un intervallo di credibilità di più o meno 4,4 punti percentuali per tutti gli intervistati.

A proposito della Camera di Commercio degli Stati Uniti

La Camera di commercio degli Stati Uniti è la più grande organizzazione aziendale al mondo che rappresenta aziende di tutte le dimensioni in ogni settore dell’economia. I nostri membri spaziano dalle piccole imprese e dalle camere di commercio locali che fiancheggiano le strade principali d’America alle principali associazioni di settore e alle grandi società.

Tutti condividono una cosa: contano sulla Camera degli Stati Uniti per essere la loro voce a Washington, in tutto il paese e in tutto il mondo. Per più di 100 anni, abbiamo sostenuto politiche a favore delle imprese che aiutino le imprese a creare posti di lavoro e far crescere la nostra economia.

A proposito di Metlife

MetLife, Inc. (NYSE: MET), attraverso le sue consociate e affiliate (“MetLife”), è una delle società di servizi finanziari leader a livello mondiale, che fornisce assicurazioni, rendite, benefici per i dipendenti e gestione patrimoniale per aiutare i suoi clienti individuali e istituzionali a navigare nel loro mondo in continua evoluzione. Fondata nel 1868, MetLife opera in oltre 40 mercati a livello globale e detiene posizioni di leadership negli Stati Uniti, Giappone, America Latina, Asia, Europa e Medio Oriente. Per maggiori informazioni visita www.metlife.com.

Leave a Comment