At Mastery Logistics, Supporting All Voices Powers Digital Innovation in an Analog Industry

Per Caferia Hart, proprietaria di soluzioni presso Mastery Logistics, il suo amore per l’ingegneria è iniziato in giovane età. Si potrebbe anche dire che era destinato così: i suoi genitori si sono conosciuti alla scuola di ingegneria. Sebbene sua madre abbia continuato ad aprire il suo parrucchiere, le radici ingegneristiche della famiglia non si sono mai ritirate: Hart ha sempre avuto una predisposizione alla risoluzione dei problemi, arrivando persino a pensare al programma di lavaggio dei capelli del salone fino al posizionamento dell’asciugatrice.

Non sorprende che questo si sia tradotto in una laurea presso la Georgia Tech in ingegneria industriale. Alla fine si è stabilita nel campo della logistica, dove è rimasta dal suo primo lavoro nel settore dell’aviazione fino al trasporto merci oggi.

“Mi piace dire che ho spostato persone, pacchi, preghiere e tutto il resto”, ha riso.

Per quanto talentuosa fosse, il viaggio non è mai stato così semplice come sembrava sulla carta. In un settore in cui è facile essere trascurati, ciò che ha spesso trovato sono stati ostacoli anziché risposte.

Dopo 17 anni sul campo, è stata Mastery Logistics, una società di software per la gestione dei trasporti con sede a Chicago, a riaccendere il suo amore per il campo. “Mi hanno chiamato ciao”, ha detto. “Mi ha sempre infastidito sapere quanta tecnologia c’era là fuori, ma gran parte dell’industria dei trasporti è ancora un processo analogico e manuale”.

La Hart è rimasta sbalordita quando, durante le sue prime settimane in azienda, il CEO Jeff Silver l’ha incontrata per discutere della sua esperienza e impegnarsi in un’idea. La memorabile interazione le ha mostrato che si trattava di un posto di lavoro nettamente diverso, con l’intenzione di far contribuire direttamente i dipendenti all’innovazione a cui non era abituata dai suoi lavori precedenti.

Padroneggiare la catena di fornitura

Autodefinitasi il sistema di gestione dei trasporti più apprezzato al mondo, la piattaforma basata su cloud MasterMind di Mastery Logistics semplifica il complesso processo logistico attraverso una soluzione software all-in-one. Per un settore in gran parte analogo, garantisce alle organizzazioni della catena di approvvigionamento un maggiore controllo. “Gli strumenti riducono al minimo il tempo che i responsabili dei trasporti, gli operatori e i venditori devono dedicare alla gestione di questi sistemi complessi”, ha affermato Hart.

In qualità di membro di una famiglia di ingegneri, il Principal Software Engineer Jen Bayer risuona con l’apertura e la trasparenza che vede in Mastery.

“Mi sento ascoltata”, ha detto. “La leadership in realtà ascolta quello che stiamo dicendo e si adatta ad esso. Ti incoraggiano a fare un passo avanti. Se vuoi la possibilità, ce l’hai. Nella sua prima settimana di lavoro, Bayer ha partecipato a una chiamata Zoom con Silver e il CPO Marianne Silver, insieme a persone di diversi dipartimenti. L’hanno guidata attraverso una panoramica delle operazioni a livello aziendale, qualcosa che non si aspettava dalla sua posizione. “Non importa cosa fai in questa azienda, puoi mettere in discussione le cose.”

Oltre ad essere orientata alla soluzione, la trasparenza comporta l’apertura alle critiche. Informa un senso di proprietà, in cui ogni persona rappresenta una somma di tutte le sue parti. Il vicepresidente delle vendite Danielle Prigge ha visto quasi tutto nel settore della logistica dopo 10 anni, ma ricorda ancora l’impatto che la natura inclusiva di Mastery ha avuto su di lei.

“Il mio primo giorno, ci siamo incontrati con una grande flotta in Pennsylvania”, ha detto. Quindi ho ricevuto una chiamata con un paio di dirigenti. Alla fine, uno dei dirigenti dell’altra organizzazione mi ha fermato e ha chiesto la mia opinione sulla mia area di competenza. Il primo scambio di Prigge in azienda con qualcuno al di fuori di essa ha riaffermato la sua convinzione nella capacità di Mastery di sfondare i silos dell’industria dei trasporti, matura per la collaborazione.

“Ci sono organizzazioni in cui abbassi la testa e fai il lavoro, mentre le persone sopra di te prendono decisioni e te le affidano”, ha osservato. “Dalla mia primissima conversazione qui, questa non è stata l’esperienza.”

Oltre a un approccio top-down alla collaborazione, Mastery promuove anche un ambiente in cui si verificano interazioni senza barriere tra colleghi, indipendentemente dal background o dalla posizione geografica. Parte di questo sforzo per dare l’esempio di un’idea a forma libera è rendere la cooperazione praticabile anche in una forza lavoro distribuita. “Siamo passati da 40 persone alla fine del 2019 a 550 oggi”, ha affermato Prigge. “Le persone vanno sicuramente in ufficio, ma non capita tutti i giorni; dipende più dal tuo umore e da cosa potrebbe succedere lì.

Per tutte e tre le donne, i dipendenti fanno parte della soluzione di Mastery. Indipendentemente dal ruolo o dalla persona, tutti vengono coinvolti con il presupposto di fondo che aggiungeranno valore innovativo all’azienda. Una cultura inclusiva, con tutti i suoi vantaggi tangibili, è impressa in tutto, dall’onboarding e collaborazione, alla visione e ai vantaggi della leadership.

Built In si è seduto con Hart, Bayer e Prigge per vedere come hanno affrontato con orgoglio e disinvoltura quella dichiarazione di missione visionaria.

Cameratismo connesso

L’enfasi dell’azienda nel mettere in luce tutte le voci nuove e veterane, oltre a offrire uno spazio per incontri di persona, fa molto per impedire ai membri di scivolare attraverso le fessure remote. Durante l’intervista, Prigge ha espresso entusiasmo per l’incontro con Cafria per la prima volta. Ma non era la loro prima interazione: Prigge aveva chiesto a Caferia di partecipare a una riunione solo la sua seconda settimana al Mastery. Quello era il mio preferito! esclamò Hart. “Ho adorato il processo di onboarding. Ero un bambino a Natale il mio primo giorno.

tre dipendenti che collaborano, ognuno alla propria scrivania
Maestria Logistica

Quali sono alcuni aspetti unici del posto di lavoro che meglio evidenziano la cultura della collaborazione e dell’inclusione dell’azienda?

Bayer: Abbiamo rapidamente aumentato i nostri clienti utilizzando la piattaforma e i servizi e le funzionalità disponibili. Il mese scorso, abbiamo sottolineato la necessità di fare una pausa e concentrarci su alcuni interventi di manutenzione domestica sul nostro servizio di contabilità. La risposta che ho ricevuto è stata: “Hai capito” e il livello di supporto è stato eccezionale. Tutto il lavoro sulle funzionalità è stato sospeso e abbiamo utilizzato il tempo per migliorare le prestazioni, l’efficienza, la stabilità e ridurre il debito tecnologico. È stato fantastico per gli sviluppatori e il team e siamo stati in grado di risolvere i problemi in modo proattivo prima che diventassero un problema in produzione. Ora siamo pronti a partire con il piede giusto per il prossimo progetto. Questo è un esempio di come la leadership effettivamente ascolti e collabori a tutti i livelli.

Cuore: Quando sono entrato, l’onboarding è stato semplice. Sono già stato accolto con favore: stanno facendo un annuncio non solo su chi sei nel tuo titolo, ma su ciò che ami fare come hobby, cose di cui sei super appassionato e le tue esperienze passate. Sanno dove potresti iniziare a contribuire subito. Nelle mie prime due o tre settimane con Mastery, sono stato in grado di contribuire subito, invece di stare seduto a chiedermi cosa fare dopo mentre esaminavo la documentazione.

Il piccolo mondo della padronanza della logistica

Ai tempi in cui Mastery Logistics contava solo 100 persone, Bayer ha parlato con un collega del compagno di classe di suo figlio che indossava l’equipaggiamento Mastery. “Non c’erano molte persone che avrebbero avuto la nostra attrezzatura in quel momento”, ha detto. Si scopre che il compagno di classe in questione era il figlio di Bayer. Questo ha finito per diventare un tema ricorrente in tutta l’azienda, dove i membri del team hanno trovato connessioni nel mondo attraverso Mastery swag in the wild, da Six Flags a Yellowstone a una partita di Nebraska Huskers in Irlanda. Man mano che l’azienda riduce il mondo attraverso la logistica dei trasporti, anche il personale in crescita diventa sempre più connesso.

un dipendente alla lavagna che collabora con altri due dipendenti a un tavolo
Maestria Logistica

Mastery Logistics è orgogliosa di una cultura basata sull’innovazione da parte di tutti i suoi dipendenti. In che modo l’azienda promuove un ambiente in cui tutti sono coinvolti nei processi decisionali e il cui contributo viene considerato?

Cuore: Quando hanno annunciato il nostro consiglio di amministrazione, erano tutte queste donne potenti. L’intenzionalità e l’assicurarsi che le donne fossero rappresentate – questo ha significato davvero molto per me. Questa azienda è diversa, la cultura intorno al valore dell’apprezzamento e del riconoscimento è sorprendente. Abbiamo qualcosa chiamato Mastery Monday che accade ogni settimana ed è come un enorme municipio aziendale. Tutti vengono: hai la tua leadership senior lì, hai ogni singolo dipartimento lì, sia che tu sia a contatto con il cliente, sia che tu sia dal lato ingegneristico con lo sviluppo o l’implementazione. Parliamo delle cose più importanti che l’azienda sta facendo, parliamo di decisioni difficili, parliamo di tutto, ed è tutto lì davanti. C’è trasparenza, non importa quale sia la tua posizione. Anche la nostra dirigenza senior è aperta alle domande.

Riconosciamo le persone che stanno facendo grandi cose e ci aiutiamo a vicenda. Non l’avevo mai sperimentato prima nelle diverse aziende per cui avevo lavorato. Mi ha fatto capire che la cultura era diversa e che stavo lavorando per un posto che era molto intenzionato a far sentire tutti i benvenuti, specialmente le donne.

Mi ha fatto capire che la cultura era diversa, che stavo lavorando per un posto che era molto intenzionato a far sentire tutti i benvenuti, specialmente le donne.

Bayer: Dal punto di vista tecnologico, l’innovazione segue la stessa strada. Abbiamo riunioni di gruppi di utenti e fissiamo orari in cui parleremo di pensieri o nuove tecnologie che vogliamo utilizzare, e sono aperti a tutti. Ne abbiamo parecchi diversi a cui puoi partecipare, ma sono forum di discussione a invito aperto. Ci sono idee generali su dove vogliamo dedicare un po’ di tempo e ricerca, ma chiunque può aggiungere punti all’ordine del giorno e dare le proprie opinioni e idee. Ottieni sia visibilità su dove stiamo andando sia anche un’opportunità per sollevare altre idee o preoccupazioni.

Prigg: Il senso di “walk the walk” viene instillato dall’alto verso il basso, dalla nostra leadership fino ai singoli contributori che sono là fuori, che si tratti di implementazioni, gestione del progetto, gestione del prodotto o ingegneria. Nessuno si siederà lì e dirà che non puoi o non dovresti farlo, o non voglio il tuo contributo, perché tutti sanno che dobbiamo essere collaborativi per raggiungere la nostra missione aziendale. Ho sicuramente lavorato per organizzazioni in cui la leadership tende a sedersi nella torre d’avorio e viene dai dipendenti quando hanno davvero bisogno di qualcosa.

Tre impiegati in ufficio che esaminano un computer portatile
Maestria Logistica

In che modo l’azienda mette le persone al primo posto in un ambiente di lavoro dinamico?

Cuore: C’è un costo associato a migliorare le cose. Ma i nostri clienti e il nostro team sono disposti ad assumersi questo rischio perché diamo valore alle persone: non si tratta solo di ottenere profitti, si tratta di rendere le cose più facili per il nostro team, per i nostri piloti e per il nostro personale. In realtà sono entrato a far parte di Mastery ancora nel pieno della pandemia, e il tipo di flessibilità che mi è stato offerto come persona e la possibilità di lavorare da remoto. Ho anche due figlie nello spettro dell’autismo, e anche se siamo in un mondo molto frenetico, sono stato comunque incoraggiato a prendermi una pausa. Tutti nel settore dei trasporti sono golosi di punizioni. Ma qui, le persone stanno dando una seconda occhiata e si preoccupano della salute mentale dei loro dipendenti, dei lavoratori portuali, degli autisti e di tutti coloro che fanno parte del team.

Padroneggiare il lavoro a distanza

Per i dipendenti di Mastery Logistics, l’ufficio è dove lavorano meglio. Bayer ha preso a cuore questa politica quando ha trascorso l’intero mese di giugno alle Hawaii. Non solo era consentito, ma il suo capo lo incoraggiava attivamente. “Eravamo un’azienda ibrida prima della pandemia, ma non è mai stato un requisito. Puoi entrare e socializzare se vuoi. Genera un ottimo equilibrio tra lavoro e vita privata e consente flessibilità ai dipendenti.

Prigg: Il nostro successo è stato nella nostra capacità di fidarci l’uno dell’altro sulla base della fiducia che ci viene trasmessa dai nostri clienti. La catena di fornitura globale è stata molto sotto i riflettori negli ultimi anni e se le persone conoscessero effettivamente il numero di processi manuali o inefficienze che stiamo cercando di migliorare, rimarrebbero stupiti di sapere cosa effettivamente serve … per spostare merci in tutto il mondo, figuriamoci attraverso il Nord America.

Quindi con questa sfida derivano grandi responsabilità. Dobbiamo confidare l’uno nell’altro che non solo ciò che stiamo facendo è nel migliore interesse della nostra organizzazione, ma che verranno commessi degli errori e lavoreremo insieme per fornire la migliore soluzione ai nostri clienti eseguire la loro attività. Ogni giorno, quando vieni colpito da una sfida, ti svegli la mattina dopo per andare ad affrontare quella successiva, proprio come fanno i nostri clienti.

Leave a Comment